Spazio per le vostre domande

Qui potete porre le vostre domande.

Cercherò di rispondere nel modo più semplice possibile, usando il meno possibile il linguaggio medico.

Si raccomandano domande brevi.

Le risposte alle vostre domande

Daniele

Uomo

41 anni

L'intervento per la sclerosi del collo vescicale procura sempre l'eiaculazione retrograda? Non c'è nessuna novità e riguardo?

Lo sfintere involontario (collo vescicale) è quello che impedisce eiaculazione retrograda. In alcuni casi può ostruire il passaggio dell’urina (se troppo stretto). La sua apertura fa si che lo sperma torni in vescica nella quasi totalità dei casi. Conviene sicuramente fare predeposito di sperma se si è interessati alla fertilità.

Franco

Uomo

60 anni

Buongiorno, ho ipertrofia prostatica benigna da alcuni anni, prendo mittoval 10mg una compressa al giorno + da alcuni giorno nova prost una compressa a mezzogiorno. Inoltre ho una fibrillazione atriale cronica e prendo pradaxa 150mg 2 al giorno e simvastatina 20mg una al di. Ultimamente di notte devo andare a fare pipi 2/3 volte. Ho notato anche che dipende da cosa mangio la frequenza di andare al bagno. Per esempio se mangio una pizza + birra vado a fare pipi solo una volta alla notte. Ogni anno eseguo ecografia per vedere eventuali variazioni della prostata e della vescica. Volevo chiedere se ci sono rimedi medici o naturali per diminuire la frequenza di andare al bagno di notte. Di giorno solitamente vado ogni 2/3 ore a fare pipi. La ringrazio per la cortese risposta.

Come noto, ci sono alcuni alimenti che aumentano frequenza e urgenza: birra, cibi piccanti, superalcolici, vino bianco, cioccolato. Proverei un paio di mesi con aggiunta di novaprost. Se i fastidi permangono può essere indicata l’aggiunta a Mittoval di finasteride o dutasteride, consiserando che in una percentuale bassa di casi( ma comunque sinignificativa) questi farmaci possono dare diminuzione della libido e quindi deficit erettile.

Lodovico

Uomo

78 anni

Buongiorno, sono stato operato 09/2020 thulep/Turp/ di prostata tribolata. - 01/2021per incontinenza persistente e difficoltà minzionale, venivo sottoposto a cistoscopia con evidenza di stenosi cicatriziale a ridosso del vero montanum e posizionato su filo guida cv.- 03/2021 uretrotomia+ reTurp.EI: negativo. Nel post operatorio persistente di incontinenza urinaria con fughe anche notturne. Sono 8 mesi che non riesco a fare una vita normale e combatto ogni minuto giorno e notte con la fuori uscita dell'urina che non riesco a controllare: Faccio la ginnastica prescritta, ma senza risultati. Professore, spero tanto che Lei mi possa dare un aiuto. La ringrazio, buona giornata.

Purtroppo la stenosi cicatriziale si è verificata a livello dello sfintere esterno (quello deputato alla continenza). Ciò può comportate una “debolezza” dello sfintere stesso. Se con ginnastica perineale e farmaci (come le ho scritto prima) non si risolve, può essere indicato il posizionamento di uno sfintere uretrale artificiale che di solito dà buoni risultati.

Lodovico

Uomo

78 anni

Buongiorno dott. Zaninetta, sono stato operato 8 mesi fa di adenoma alla prostata benigno con metodo turp e 24 ore su 24 perdo urina. Cosa posso fare?

Se la perdita è preceduta da urgenza potrebbe esserci una vescica iperattiva dovuta all’infiammazione vescicale (spesso succede in chi ha avuto sintomi simili per anni o ha portato il catetere). Se la perdita è associata a sforzi (colpo di tosse, cambio di postura etc), va fatta una Riabilitazione perineale (di solito c’è ambulatorio dedicato negli ospedali) associata a terapia con duloxetina (se non controindicata). Ne parli con chi l’ha operata.

Rita

Donna

51 anni

Buongiorno, dottore prima di tutto vorrei farle i miei più cari complimenti per la sua cortesia e disponibilità è da tanto tempo che la seguo e trovo molto interessanti ed utili le sue risposte ai quesiti posti. Grazie ora le vorrei sottoporle il mio problema è da circa 5/6 mesi che mi è stato riscontrato uno schiacciamento della schiena a livello lombare che mi provoca sempre dolori sopra alle natiche e tutti i muscoli delle gambe mi tirano è da quando è iniziato questo problema che avverto sempre la sensazione di pesantezza alla vescica e pressione e dopo un po che trattengo piccolissime perdite e cattivo odore ..ci può essere correlazione fra il problema alla schiena e la vescica? Può un'eccessiva sudorazione dalle la sensazione di essere sempre bagnata ? c'è qualche rimedio per diminuire il sudore se fosse un'eccessiva sudoraszione intima? Grazie

Buongiorno signora Rita. La sua domanda mi era sfuggita. La ringrazio per le sue parole. Potrebbe esserci correlazione tra l’ernia discale e i sintomi vescicali. L’odore potrebbe dipendere da un “ristagno” di urina dopo la minzione o da un’infezione con alcuni tioi di batteri. Le consiglierei, per cercare di capire il problema, di eseguire una ecografia apparato urinario con residuo post-minzione (non vada a vescica troppo piena altrimenti il residuo risuleterebbe sfalsato). Una urinocoltura. Poi da fare un Esame Urodinamico Completo (mi rivolgerei all’ospedale a lei vicino e chiederei quale urologo si occupa di Urodinamica). E’ un esame funzionale che quindi valuta un’eventuale interessamento nervoso periferico. Saluti

Maria

Donna

50 anni

La mia domanda è questa vorrei sapere da cosa può dipendere il fatto di sentire sempre un peso sulla vescica una sorta di pressione e se c'è un rimedio all' eccessiva sudorazione

Buongiorno. A volte una iniziale Vescica Iperattiva (la vescica si contrae in modo involontario anche per bassi riempimenti), si può manifestare con senso di peso sovrapubico anche se non accompagnato da urgenza minzionale. Utile eseguire ecografia apparato urinario con misurazione del residuo post-minzione. Se è basso, può esssere utile terapia con anticolinergico o mirabregon (se non controindicati) per due mesi che può servire come prova del 9. Per la sudorazione non ho competenza per darle consigli

Alfonso

Uomo

56 anni

Buongiorno dottore , sono un uomo di 56 anni con una prostata di volume 56 dopo assunzione farmaci avodart e sylodix sono stato operato green light vaporizzazione anatomica , avevo un PSA con i farmaci che non scendeva sotto 6 la patologia ipb adesso a distanza di 8 mesi uroflussometria col getto urinario è 35 prima era 125 peró nonostante ho un buon getto urinario e non accuso sintomi non prendo piú avodart e sylodix ma il volume della prostata è rimasto sempre 56 grazie

Buongiorno. Facendo il paragone con un’arancia, l’asportazione dell’adenoma prostatico sia per via endoscopica (Green laser, TURP etc), sia che a cielo aperto, consiste nello “svuotare” la prostata della sua “polpa” (l’adenoma) lasciando la “buccia” (prostata vera). Quindi la misurazione ecografica può evidenziare simili misure sia prima che dopo l’intervento. Quello che è cambiata è la diminuita ostruzione uretrale che permette una migliore minzione.

Edoardo

Uomo

41 anni

Ciao dottore sono stato operato 4 mesi fa cisti collo vescicale 1.4 cm ho il getto buono uroflussometria buona però ho delle perdite di qualche goccia dopo aver urinato e molto fastidioso per me mi fanno venire l'ansia dto prendendo Xanax goccia come posso risolvere .. Grazie in anticipo se mi risponde

La cisti di cui parla, con ogni probabilità, è una cisti prostatica a contatto con il collo vescicale. Può essere la prostata infiammata a provocare quei disturbi. Oltre all’alimentazione(diminuire cibi piccanti, birra, superalcolici, cioccolato), possono essere utili cicli di due mesi con farmaci a base di serenoa associati a cicli di dieci giorni di supposte decongestionanti (Es: Deprox, Prospidol).

Giuseppe

Uomo

63 anni

Dopo 3 mesi circa da una cateterizzazione per ritenzione urinaria acuta, sono affetto da Ipertrofia Prostatica, probabilmente dovuta ad infezione urinaria batterica ho il PSA a. 5. Quando dovrebbe scendere?

L’Ipertrofia prostatica sembra avere meccanismi ormonali per la sua genesi e non post-infettivi. Non so quale valore precedente ma, dopo 3 mesi, il valore di PSA è reale a meno che no ci siano state visite o ecografie transrettali nei due mesi precedenti il prelievo per PSA. Ne parli col suo urologo.