Spazio per le vostre domande

Qui potete porre le vostre domande.

Cercherò di rispondere nel modo più semplice possibile, usando il meno possibile il linguaggio medico.

Si raccomandano domande brevi.

Le risposte alle vostre domande

Gaspare

Uomo

63 anni

Buongiorno. Presenza di sangue nelle urine >3 e emazie circa 900. Dopo circa una settantina fatto cistografia e tac negative. Preso produxen e dopo 3 giorni fatti esami urine con assenza sangue. Devo continuare con produxen considerando alcuni effetti collaterali tra i quali possibilità sviluppo tumore alla prostata. Grazie per la risposta.

Buongiorno. Se lei è fumatore il rischio di tumori della via urinaria aumenta. Mi sembra di capire che lei non ha mai visto sangue nell’urina ma le emazie sono visibili solo all’esame urine. Gli esami cardini per concludere il ciclo diagnostico sono il Citologico urinario su tre campioni e l’eventuale cistoscopia (specie se fumatore o lavoratore a contatto con sostanze a rischio). Dutasteride(Produxen) non ha nessuna attinenza con l’ematuria (non la migliora nè la peggiora). Viene dato solo in presenza di sintomi da Ipetrofia prostatica dando come effetto collaterale in una piccola, ma significativa, percentuale di casi, la diminuzione della libido.

Luciano

Uomo

79 anni

Buongiorno. sono stato operato di turp 20 giorni fa e perdo ancora un po di urina e normale?

Buongiorno. E’ nomale. Come si diceva in altre risposte, dopo l’interevnto, la vescica è irritata e si contrae in modo disinibito. Sono necessari 15-20 gg. Se il fastidio persiste ne parli con chi lìha operata.

Alessandro

Uomo

50 anni

Buongiorno dottore sono Alessandro ed ho 50 anni operato 4 giorni fa Turp, mi aspettavo che avrei urinato di getto invece ho difficoltà a partire ed urino a goccioline. Il medico che mi ha operato dice che ho fatto passare troppo tempo e la vescica ha perso tono, ma prima dell'intervento riuscivo comunque ad urinare con un getto lieve che mi permetteva di svuotare la vescica in 20 secondi c.ca con un residuo di 100 ml, adesso ci vogliono minuti per completare. Dottore ma cosa sta succedendo mi spieghi per favore. Grazie

Ci può stare. Per 10-15 (anche 20) gg dopo l’intervento la vescica è infiammata e si “difende” contraendosi in modo disinibito anche per pochi riempimenti. Beva acqua e aspetti ancora una decina di giorni. Vedrà che migliora. Se ancora problemi significativi ne parli con chi l’ha operata

Cristina

Uomo

61 anni

Buongiorno.Il mese di aprile sono stata operata di un papillifero vescicale di basso grado.. Volevo sapere dopo quando fare cistoscopia di controllo... Grazie

Immagino le abbiano già indicato la data della prossima cistoscopia. Per le neoplasie vescicali superficiali a basso rischio (le neoplasie vescicali papillari vengono comumente chiamate papillomi anche se termine troppo generico) di solito (dipende dall’estensione e dal numero oltre che dal grado istologico) viene fatta cistoscopia a 4-6 mesi.

Marco

Uomo

41 anni

Mi è stata diagnosticata l'eiaculazione retrogada, ma non ho diabere o problemi neurologici e non prendo farmaci, non ho subito operazioni, ho già due bambine non ne ho mai sofferto in precedenza, il sintomo si è manifestato solo da un paio d'anni. La cosa è reversibile? Come mai si è manifestata all'improvviso? Grazie

Buongiorno. A mio avviso potrebbe essere una sensibile diminuzione dello sperma emesso e aumento della consistenza dello stesso, problema che può iniziare anche prima della sua età. Purtroppo terapie farmacologiche specifiche non ce ne sono. Può essere correlato con una prostata infiammata(prostatite cronica abatterica). Le consiglio di leggere l’articolo sulle prostatiti croniche. Può trovare qualche rimedio.Saluti

Gioacchino

Uomo

56 anni

Buongiorno dottore, lo scorso anno mi è stato diagnosticato un carcinoma acinare alla prostata trattato in Dicembre con Radioterapia Stereotassica presso l'ospedale di Negrar. attualmente assumo una compressa di Omnic al giorno (la sera) il getto della minzione è normale durante il giorno mentre cala notevolmente la notte e la mattina . come mai?

La sua prostata è sempre presente, anche se radiotrattata. Quindi subisce le usuale dinamiche ostruttive. Può sostitutuire l’alfa litico in corso con silodosina 8 mg, di solito più efficace (ne parli col suo medico)

Massimo

Uomo

57 anni

Prendo il farmaco omnic x ipertrofia prostatica ,eiaculo lo stesso, vuol dire che il farmaco non funziona? Grazie. Buona giornata

In realtà non è così. La tamsulosina ha caratteristiche diverse rispetto ad altri alfa-litici. Dà meno il problema dell’eiaculazione retrograda (come alfuzosina) ma è afficace nel migliorare l’ostruzione.

Gabriele

Uomo

68 anni

Buongiorno 5mesi fa mi hanno operato ad un tumore alla prostata ma ancora adesso vado tanto in bagno e a volte non riesco a trattenere l’urina cosa posso fare? Grazie

Le consiglio di cercare il Centro vicino a casa sua dove fanno Riabilitazione perineale( esistono pubblici e privati) per rinforzare lo sfintere.

Pedro

Uomo

56 anni

Salve Dottore, ho appena rifatto eco dopo un anno e mezzo mi è stata diagnosticata un prostata aumentata con diam sap cm 3,2 diam trasv 5,1 con piccolo lobo medio cm 1,9 ed evidenzia iperplasia nodulare bilat della zon di transizione il resto regolare. Notevole residuo post minz. Tengo a precisare che la prostata non è aumentata rispetto al' eco precedente. I sintomi sono altelenanti più evidenti in certi periodi e meno in altri, la notte non ho fastidi particolari, a parte il residuo. Mi sto curando da un anno e mezzo con ofuxal 10 ed per primi 3-4 mesi ho preso anche integr a base di serenoa. Volevo chiedere se la cura va bene, forse ho fatto male a sospendere la serenoa ho mi consiglia qualcosa altro. Grazie

Buongiorno. Come ho scritto più volte le dimensioni della prostata non correlano affatto con l’ostruzione. Quasi sempre prostate piccole ostruiscono molto di più perchè crescono all’interno dell’uretra. Per quanto riguarda il residuo, se lei ha tenuto la vescica molto piena prima dell’esame è naturale che il residuo sia elevati e quindi non attendibile. Le consiglio fare un’ecografia addome inferiore senza riempire prima la vescica. Può fare serenoa per 6 mesi e vedere se c’è miglioramento.

Lucio

Uomo

60 anni

Buongiorno Dott.Zaninetta, volevo sottoporle il mio caso. Sono stato operato in giugno del 20219 di TURP a seguito di ipertrofia prostatica benigna. A distanza di 2 anni dall'intervento e su richiesta del Prof.ho fatto l'ecoaddome compleso dove mi scrivono "non residuo post-minzionale", PSA 1,277, L'uroflussometria anormale compatibile con ostruzione cervico uretrale. Avrei bisogno di un commento da parte Sua perche' sono un po' preoccupato. Grazie infinite. Un cordiale saluto.

Come mi è già capitato di dire in passato, a mio avviso (opinione personale), la flussometria esprime dati molto parziali sulla reale ostruzione della via urinaria inferiore. Mingere in un imbuto, spesso a vescica strapiena, con l’infermiera o il medico dietro la porta, non sono le condizioni reali della nostra minzione quotidiana. Quindi se lei urina bene, il residuo è scarso o nullo, l’intervento si può considerare riuscito. Saluti